L'aiuola




Ci sono foto che, per scattarle, si attende anche qualche mese perché arrivino le giuste condizioni, poi, mentre stai andando a realizzarle, passi vicino ad un'aiuola ricoperta di lavanda, ti incuriosisci, decidi  di dedicargli attenzione e scopri un mondo vitale (e profumato), che ti senti obbligato immortalare.
Queste foto sono il prodotto di questa mia attenzione, risultato anche di qualche successivo ritaglio in post produzione ( non possiedo un obbiettivo macro, per le foto "quasi macro" ho utilizzato il teleobbiettivo); ovviamente il profumo della lavanda qui non si sente....




























Per chi si domanda quali foto volevo realizzare, quella che segue è un'esempio; avevo visto il campo di grano appena germogliato e mi ero riproposto di  tornare appena fosse maturo, immaginando questa prospettiva.
La costruzione, che si intravede, è il Santuario di Santa Maria delle Grazie in Fornò, chiesa situata nella campagna forlivese (Forlì, FC, Italia), caratterizzata  dalla forma circolare (poco usuale) e dalla mancanza del campanile, fatto "saltare " dalle truppe tedesche in ritirata, durante la seconda guerra mondiale e mai ricostruito. 
Link:  Santuario di S.Maria delle Grazie in Fornò 



Foto realizzate con fotocamera Canon EOS70D, con obiettivi Tamron 17-50 SP-VC e Canon EF-S 55-250 IS II,
Elaborazione RAW: Darktable,  sistema operativo GNU Linux Ubuntu 14.04


Commenti

  1. Le foto alla lavanda sono bellissime, infondono molta tranquillità, e ti sbagli, sembra quasi di sentirne il profumo nell'aria ..
    complimenti ^_^

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La piccola Chiesa col Cielo dentro

Un anno in foto

Una mattina a Forlì